Inaugurata con successo il 7 dicembre scorso, “Impermanence" è una collettiva di opere che riflettono sull’impermanenza dell’essere umano e costituisce il primo di tre appuntamenti di un ciclo esposito sulla “Vanitas" curato da Chiara Isadora Artico.

 

La mostra accompagna il visitatore attraverso una narrazione dedicata ai concetti di memoria e di perdita identitaria. Nel tentativo di catturare l’inesorabile fluire del tempo, le opere traducono sentimenti universali validi nell’antichità come oggi, rappresentando la fugacità della vita, e suggerendo la memoria personale e familiare come forza-antidoto alla cancellazione. 

Tra le opere in mostra compare “Windy time”, una scultura di Carola Minincleri che l’artista racconta: “l’ha fatta il vento”. Presenti inoltre opere di Claudio Beorchia, Mario Loprete, Sylvia Griffin, Silvia Cavallari, Lorenzo Bordonaro, Coral Woodbury, Stelios Maganis, Anne O’Callaghan.

 

Impermanence" è visitabile fino al 27 gennaio 2018, dal lunedì alla domenica, dalle 11.00 alle 19.00, presso la B#S Gallery di Treviso (Vicolo Isola di Mezzo 3/5, 31100). Ingresso gratuito, visite guidate sempre disponibili in loco. Info e prenotazioni: info@iodeposito.org / +39 375 5532009